Go to Top

Direttore, hai bisogno di un’ulteriore certezza sul lavaggio dei tessili in struttura?

G.L.S. Lavanderie certifica le sue procedure di lavaggio!

G.L.S. Lavanderie, che si è sempre distinta per l’attenzione posta all’abbattimento delle cariche batteriche, si è dotata di certificazione per il lavaggio in conformità alla norma UNI EN 14065:2016.

La certificazione di G.L.S. Lavanderie fornisce garanzia di competenza tecnica e di conformità alle norme previste per l’ottenimento del miglior risultato di lavanderia in termini di igiene e abbattimento delle cariche batteriche.

Per prevenire la diffusione di malattie trasmissibili da agenti patogeni, il processo industriale di sanificazione dei tessili - oltre alla pulizia sensoriale e al comfort - deve garantirne la qualità e la sicurezza igieniche, ottenute proprio tramite la Norma tecnica UNI EN 14065:2016 basata su un sistema di controllo RABC (Risk Analisys Biocontamination Control), secondo le Linee Guida Assosistema aggiornate in data 30 marzo 2020.

Un sistema certificato e controllato che consente la massima decontaminazione e azzera ricontaminazione dei tessili lavati e forniti alle strutture sanitarie. Attraverso un sistema di questo tipo, G.L.S. Lavanderie va oltre agli obblighi di legge, costruendo un modello organizzativo ottimale, capace di raggiungere il fine ultimo di dare garanzia sul livello di qualità del servizio erogato al cliente.

Il lavaggio effettuato secondo le nostre procedure certificate determina la detersione e la disinfezione degli indumenti degli ospiti e della biancheria piana, un passo fondamentale ad oggi.

In un’ottica di controllo della biocontaminazione, le modalità di detersione e disinfezione sono scelte da G.L.S. Lavanderie in modo da rimuovere in modo efficace lo sporco e decontaminare dal punto di vista microbiologico il capo, senza incidere negativamente sulle caratteristiche tecniche dei capi degli ospiti e della biancheria piana. L’intero processo di lavorazione realizzato secondo il metodo G.L.S. Lavanderie è eseguito in conformità alla norma UNI EN 14065:2004.

È in tal senso fondamentale che chi si occupa del servizio di lavanderia si assicuri il trattamento dei capi personali degli ospiti e della biancheria piana avvenga attraverso processi certificati.

Rispetto alla possibile contaminazione da agenti biologici, G.L.S. Lavanderie si è dotata, in conformità agli standard igienici previsti dalle Linee Guida Assosistema sul sistema di controllo della biocontaminazione, della relativa certificazione, appoggiandosi su un ente certificatore riconosciuto.

La norma UNI EN 14065:2016 recepita in Italia nell’Ottobre 2017 descrive un sistema che permette di assicurare la qualità microbiologica di un processo di lavaggio tessile usato in specifici settori nei quali è necessario un controllo della biocontaminazione.

La norma descrive un sistema di analisi del rischio e un controllo della biocontaminazione (RABC) nel lavaggio industriale al fine di assicurare in continuazione la qualità microbiologica dei tessili lavati.

La procedura attuata da G.L.S. Lavanderie prevede tra l’altro che in ogni singolo processo di lavaggio sia garantita la totale assenza di carica batterica.

Il metodo è applicabile ai tessili trattati in lavanderia e impiegati in settori specifici come i tessili trattati nelle RSA e nelle RSD.

La metodologia RABC (Risk Analysis and Biocontamination Control) è uno strumento utile a rivalutare la funzione delle lavanderie professionali in ambito sanitario. I nuovi concetti imperativi d’igiene, di qualità, di sicurezza e di produttività sono i problemi importanti da gestire e controllare. L’implementazione del sistema RABC risponde a tali esigenze espresse e fornisce spunti di effettivo miglioramento della qualità oltre a offrire la possibilità della certificazione del servizio in accordo alla norma UNI EN 14065:2016.

La messa in opera del metodo RABC è condizionata dalla verifica dell’esistenza di prerequisiti, fondamento per il miglioramento della qualità e per l’efficienza del processo, e da misure preventive atte ad assicurare la qualità microbiologica dei tessili, in funzione delle finalità d’uso dei tessili in questione.

Il sistema implementato infatti ha stimolato G.L.S. Lavanderie a realizzare da sempre un vero e proprio controllo di processo che ha un impatto diretto sulla qualità del prodotto.

G.L.S. Lavanderie è attenta ai bisogni delle strutture in gestione ed è sempre in costante ricerca di soluzioni innovative per la riduzione del rischio biologico, scegliendo di mettere in prima linea prevenzione e massima igiene!

, , , ,

Leave a Reply